Presentazione

Rendendosi indipendente dalla città di Cagliari, Elmas diventa nell’anno 1990, Comune autonomo.

Tra i primi Enti Locali della Regione Sardegna, il Comune perviene all’approvazione del Piano Urbanistico Comunale, predisposto dal professionista incaricato Ing. Fulvio Pisu, con la Deliberazione del Consiglio Comunale del 2 Ottobre 1995 n. 74.

Avendo però il Consiglio Comunale, in sede di approvazione definitiva dello strumento urbanistico generale, introdotto delle variazioni non derivanti dall’accoglimento di specifiche osservazioni, l’iter amministrativo proseguiva per l’esame di queste ultime.

PUC_midiL’atto finale del complesso e lungo iter si aveva con la Deliberazione del Consiglio Comunale n. 5 del 30 gennaio 1997 di Approvazione definitiva del P.U.C..

Successivamente all’approvazione originaria il Consiglio Comunale ha apportato alcune varianti di dettaglio legate a singole iniziative o a fatti specifici.

A quasi dieci anni dall’adozione originaria l’Amministrazione ha ritenuto necessario procedere alla revisione generale dello strumento urbanistico in relazione:

  • al mutato quadro normativo di riferimento;

  • alla necessità di apportare variazioni connesse alla maturata esperienza di gestione edilizia e urbanistica dell’appena trascorso decennio;

  • alla necessità di intervenire sull’assetto viario programmato;

  • alla necessità di rivedere la localizzazione degli standard per servizi di cui al D.A. n.2266/U/83;

  • alla necessità di introdurre norme in materia di urbanistica commerciale.

A tal fine si provvedeva ad affidare l’incarico per la redazione della Variante generale al Settore Tecnico Comunale.

La definitiva entrata in vigore della variante generale, dopo l’approvazione definitiva del Consiglio comunale con Deliberazione n. 56 del 03 novembre 2005, si è avuta con la verifica di coerenza da parte dell’Assessorato regionale degli enti locali e urbanistica, con la determinazione 301/DG del 14 aprile 2006.

Informazioni aggiuntive